Il Film in questione si chiama Poker Generation, ed è un film tutto italiano ambientato sul gioco d’azzardo. In questo film hanno partecipato anche tanti campioni di Poker come: Salvatore Bonavena, Luca Pagano, Fabrizio Baldassari e Marco Bognanni. Si tratta quindi di una pellicola di qualità con personaggi di qualità. La Storia parla di due fratelli i quali si prendono cura di una sorella malata che ha molto bisogno di cure molto costose. Non sapendo come trovare i soldi per curare la sorella i due fratelli tentano la strada del Poker per poter ricavare il denaro necessario. I due vanno così a Milano, luogo in cui si disputa un famoso torneo di Poker con un ricco montepremi.

Per questo film è stata richiesta la censura per i minori di 18 anni dando come motivazione il messaggio poco educativo che potrebbe dare ai giovani questa pellicola perché invece di lavorare per potersi permettere qualcosa insegna invece di giocare ed è stato proprio questo il punto chiave che ha spinto “Primo Consumo” nel chiedere al Ministeri dei Beni Culturali che questo film venga vietato ai minori. Ovviamente il produttore del Film si difende dicendo che la pellicola non parla del gioco d’azzardo ma bensì di Poker Sportivo, però per Primo Consumo sempre di gioco d’azzardo si tratta. Secondo un mio personalissimo parere in film da vietare ai minori dovrebbero essere altri ad esempio i film violenti. Questo film infatti non ha niente di violento e non penso sia giusto che venga vietato solo perché parla del Poker, al massimo potrebbe essere autorizzato ad essere visto dai minori accompagnati.

Vedremo come si evolverà la situazione in futuro. Questo film comunque merita davvero di essere guardato.

RACCOMANDATI DA NOI E VOTATI DA VOI - LEGGI LE RECENSIONI E SCEGLI IL CASINO ONLINE CHE PREFERISCI

CASINO SICURI UTILIZZA COOKIE, CIO' PERMETTE DI OFFRIRTI UN'ESPERIENZA PERSONALIZZATA